Presentazione generale del ciclo di vita di un progetto

Beneficiari

Il vostro profilo

  1. Sei un/una : autorità pubblica, PMI, ente di formazione, università, centro di ricerca, associazione, parco naturale, camera consolare, polo, cluster…
  2. Hai voglia di impegnarti in un partenariato francoitaliano
  3. Sei situato in uno dei seguenti territori :
    • Départements des Alpes de Haute-Provence, Hautes-Alpes, Alpes-Maritimes, Savoie et Haute-Savoie
    • Regione Autonoma Valle d’Aosta, Provincia di Imperia (Liguria) e di Cuneo, Città metropolitana di Torino (Piemonte)
  4. Hai un’idea di progetto coerente con la strategia del Programma, con un carattere tranfrontaliero evidente

PUOI QUINDI PRESENTARE UN PROGETTO

Caratteristiche generali Obiettivo Durata
Progetto singolo

• Una partnership composta da almeno un partner per paese.

• Un piano di finanziamento che rispetti, per ciascun partner, gli importi degli aiuti previsti per l'obiettivo specifico.

Solo uno degli obiettivi specifici del programma.

Una durata massima di attuazione di 3 anni.

Progetto strategico

• L'attuazione di un progetto di coordinamento e di un progetto di comunicazione dedicato alla strategia proposta.

• Un coordinamento scelto tra i partner del piano.

Rispondere alle esigenze più specifiche dello sviluppo locale transfrontaliero, favorendo la concentrazione delle risorse su aree geografiche delimitate e su temi specifici.

Un periodo di attuazione di quattro anni.

Microprogetto

Progetto di volume inferiore tra 25.000 e 75.000 euro con procedure e monitoraggio semplificati

• Digitale

• Ambiente

• Istruzione, formazione e bilinguismo

• Cultura e turismo

Singolo

Un progetto singolo si inserisce in un’unica priorità di investimento e in un solo obiettivo specifico del Programma.

Deve rispettare un certo numero di criteri, in particolare, avere :

  • Un partenariato costituito da almeno un partner per paese
  • Una durata massima di realizzazione di 3 anni
  • Un piano di finanziamento che rispetti, per ciascun partner, l’ammontare previsto per l’obiettivo specifico

Strategico

I progetti strategici hanno l’obiettivo di rispondere ai bisogni più puntuali di sviluppo locale transfrontaliero, facilitando la concentrazione delle risorse in zone geografiche delimitate e inerenti a tematiche specifiche.

Essi costituiscono un insieme coordinato di progetti singoli, in seno ad una strategia di sviluppo del territorio transfrontaliero.

Essi sono caratterizzati per : 

  • La messa in atto di un progetto di coordinazione e di un progetto di comunicazione dedicato alla strategia proposta
  • Una durata di realizzazione di quattro anni
  • Una coordinazione scelta per mezzo dei partner del piano

Microprogetti

ALCOTRA intende sostenere almeno 50 microprogetti, gestiti direttamente, per un ammontare di 2 milioni di euro.

Per coinvolgere attivamente i cittadini, la nuova programmazione 2021-2027 intende sostenere dei progetti di volume minore, con delle procedure e un monitoraggio semplificato.

Ambiti :

  • Digitale
  • Ambiente- energia rinnovabile, cambiamento climatico, biodiveristà
  • Educazione, formazione e bilinguismo
  • Cultura e Turismo

Le tipologie di attività più ricorrenti sono gli scambi, gli incontri, i festival, le attività di sensibilizzazione, ecc…

Inoltre, il Programma desidera sostenere dei progetti innovatori nell’ambito della digitalizzazione, al fine di coinvolgere maggiormente le PMI e di promuovere delle idee originali destinate ai cittadini.

COSA TI ASPETTA (IL CICLO DI VITA DI UN PROGETTO)

Schéma de vie d'un projet

Il ciclo di vita di un progetto si articola in più tappe che vanno dalla sua concezione al suo completamento.

1. Pianificazione e deposito di progetto

Identificazione dei partner francesi e italiani (almeno uno per ogni paese)

Ogni progetto deve coinvolgere almeno un partner francese e un partner italiano. I partner devono scegliere un capofila che rappresenti il partenariato. I partner sono uniti da una convenzione di cooperazione. 

Definizione del progetto e pianificazione delle attivi 

La definizione di un progetto inizia con una fase di diagnosi e analisi. In questa fase, la situazione esistente viene studiata per sviluppare una visione per il futuro del territorio, auspicata e condivisa dall'insieme del partenariato.

Utilizzare il quadro logico come aiuto alla concezione del progetto

Il quadro logico é una matrice che descrive gli aspetti più importanti di un progetto in termine di risultati e di attività previste per raggiungerli, fornendo la loro logica articolazione e pianificazione ma anche il loro peso nel bilancio del progetto.

Il quadro logico è utile per dare priorità agli obiettivi del progetto (descrizione del progetto o logica di intervento), ai fattori chiave esterni che ne influenzano il successo (ipotesi) e al metodo di monitoraggio e valutazione del progetto (indicatori e fonti di verifica).

Ogni progetto deve contribuire agli indicatori di risultato del programma.

Si raccomanda pertanto di evidenziare il modo in cui le attività principali di un progetto alimentano il sistema degli indicatori. Le realizzazioni del progetto devono quindi essere quantificabili.

Deposito del progetto

Il deposito del progetti si effettua esclusivamente per mezzo del sistema dematerializzato  «Synergie  CTE » in risposta ad un bando.

Il capofila deposita la candidatura sulla piattaforma Synergie CTE e verifica che tutte le sezioni del formulario siano complete in francese e in italiano.

2. Accompagnamento

Accompagnare i beneficiari del progetto significa:

  •  Rispondere alle loro domande e fornire le informazioni necessarie all'elaborazione di un progetto, alla costituzione della candidatura e al suo deposito a monte dei bandi pubblicati dal programma.

  • Seguire i partenariati nell'attuazione delle attività previste e nella gestione amministrativa e finanziaria dei loro progetti, a valle della concessione della sovvenzione europea e nel rispetto dei regolamenti europei

3. Selezione

Il Comitato di sorveglianza (CS) si pronuncia su ogni dossier di candidatura istruito e valutato dai servizi istruttori presentato dall'Autorità di Gestione ed effettua una selezione dei progetti.

L'elenco dei progetti ammessi al finanziamento è disponibile sul sito web del programma ALCOTRA.

La decisione del Comitato di Sorveglianza è comunicata dall'Autorità di Gestione (AG) al capofila di ciascun progetto: previa notifica, l'AG trasmette loro la Convenzione di attribuzione della sovvenzione FESR, che deve essere firmata dall'AG e dal capofila del progetto.

Scarica qui il processo di istruttoria 2021-2027

4. Realizzazione del progetto

Al ricevimento della notifica, i partner possono iniziare a svolgere le attività e a registrare le spese sostenute nell'ambito del progetto.

Per tutta la durata del progetto e dell'attuazione delle attività, ogni partner del progetto deve tenere una contabilità separata e specifica del progetto nell'ambito delle attività a suo carico. Questo tipo di contabilità assicura una notifica regolare delle spese e dei documenti giustificativi necessari al controllore di primo livello, al capofila e all'Autorità di gestione.

Dopo aver ricevuto ogni dichiarazione di spesa, il servizio di controllo esamina ogni spesa dichiarata in relazione al bilancio di previsione contenuta nella candidatura e le registra su Synergie CTE.

I beneficiari devono conservare e tenere a disposizione tutti i documenti giustificativi relativi alle spese, nonché tutti i documenti giustificativi che attestano il pagamento effettivo e definitivo, per un periodo di tre anni successivo al pagamento del saldo del programma da parte della Commissione Europea.

5. Verifica della realizzazione effettiva del progetto

Durante l'attuazione del progetto e dopo la sua realizzazione, ALCOTRA effettuerà controlli specifici per garantire che i partner rispettino gli obblighi di pubblicità e le condizioni del Programma.

6. Pagamento della sovvenzione al beneficiario

Le richieste di liquidazione vengono trasmesse dal capofila a nome del partenariato. L’Autorità di Gestione effettua il pagamento del FESR direttamente al capofila sulla base delle spese certificate (salvo l’anticipo).

7. Chiusura del Dossier

La procedura di chiusura è avviata a partire dalla data di conclusione delle operazioni prevista dalla convenzione FESR o dalle sue clausole aggiuntive. I documenti di chiusura definiti dal capofila e dai partner sono inviati tramite la piattaforma Synergie CTE.

Alla chiusura del progetto e senza l’applicazione di eventuali penali o correzioni finanziarie, il saldo è calcolato per ogni beneficiario sulla base dell’importo delle spese definitivamente certificate dal servizio incaricato del controllo.

È necessario trasmettere un rapporto finale di esecuzione del progetto. Si tratta di un rapporto tecnico che descrive l’insieme delle attività e dei prodotti realizzati e che mette in evidenza i risultati ottenuti.

Il rapporto deve essere unico per l’intero partenariato del progetto. Il testo deve obbligatoriamente essere redatto in lingua italiana e francese.

Reclami

Potete inviare eventuali reclami e richieste di chiarimenti inerenti il vostro progetto a: alcotra@auvergnerhonealpes.f