FORUM ANNUALE DELLA STRATEGIA DELL’UNIONE EUROPEA PER LA REGIONE ALPINA (EUSALP)

pubblicato 21.12.2020

Gioventù e Green Deal al cuore degli scambi

Dopo una mattina dedicata all’Assemblea generale di EUSALP, il pomeriggio è stato consacrato a dei laboratori tematici aperti al grande pubblico.

Sono cosi più di 300 le persone che hanno assistito al forum annuale di EUSALP nel pomeriggio di giovedì 10 dicembre. L’evento si è svolto in videoconferenza con una trasmissione in diretta su YouTube permettendo una più ampia diffusione.

La sessione si è aperta in plenaria con un ruolo importante riservato ai giovani alpini impegnati nel proprio territorio.

In primo luogo, il loro coinvolgimento è stato illustrato dalla presentazione dei cinque migliori progetti del concorso “Pitch Your Project”. Questo concorso ha permesso a dei giovani fra i 16 e 25 anni di sviluppare delle idee innovative. Ogni squadra ha quindi presentato un breve video del proprio progetto seguito da due minuti di sessione domande/risposte con il pubblico. Il televoto del pubblico ha dato la vittoria al progetto Terra Preta che gareggiava nella categoria 16-19 anni e che propone un fertilizzante biologico e naturale a base di legno morto.

In seguito, la Convenzione delle Alpi ha presentato i vincitori del suo concorso fotografico che hanno dato un’altra illustrazione della diversità delle Alpi.

Infine, questa prima parte del pomeriggio si è conclusa con la presentazione del “Youth manifesto”, manifesto politico scritto dai giovani e per i giovani. La Commissione europea ha cosi presentato il processo che ha dato luogo a questo documento che espone i punti d’interesse e le tematiche sulle quali la gioventù ha voluto richiamare l’attenzione dei responsabili politici dell’Unione, in particolare il Commissario per la Coesione e le Riforme, Elisa FERREIRA. Diversi giovani sono intervenuti per esprimere il loro impegno nella regione alpina, le loro idee e le loro aspettative per il futuro.

La sessione plenaria si è conclusa sulle parole di Christiane BARRET, delegata generale per la presidenza francese di EUSALP. Ha ricordato che la gioventù, seppur futuro dello spazio alpino, è oggi la più colpita dalla crisi. Ha quindi reso omaggio ai giovani che si sono impegnati nel processo di creazione di un consiglio della gioventù presso EUSALP e che hanno dato il loro contributo.

Per il resto dell’evento, i partecipanti sono stati invitati a dividersi in tre laboratori in relazione con il Green Deal nelle Alpi:

  • Strategie macroregionali, Interreg e agenda della politica energetica sostenibile dell’Unione europea: perché la cooperazione è importante?
  • Le foreste alpine multifunzionali: quali usi, quali conflitti?
  • Premio dei giovani universitari della Convenzione delle Alpi: cerimonia di concessione dei premi e un dialogo necessario al cuore del Green Deal: quello dei giovani con i responsabili – presentazione del progetto YAF (Youth Act for Alps)

Infine, la giornata si è conclusa con una presentazione da parte di ciascuno dei nuovi gruppi di azione di EUSALP, dei loro obiettivi, progressi e risultati.

Questa giornata avrà permesso di riunire numerosi protagonisti dello spazio alpino per confrontarsi intorno a una visione comune per l’avvenire delle Alpi.