Qual'è il metodo di calcolo dei costi semplificati?

Ai sensi della Guida di Attuazione del Programma ALCOTRA 2014-2020, la sola applicazione di costi semplificati consentita nel programma è relativa all’applicazione del tasso forfettario. Quindi come ha intuito i costi semplificati corrispondo al tasso forfettario. 
Conformemente a quanto indicato a pag. 50 del “Manuale d’uso per il deposito del Formulario di candidatura su SYNERGIE CTE” e nello spazio d’aiuto del sistema SYNERGIE CTE, per le categorie "Spese di personale" e "Spese d'ufficio e amministrative", ogni beneficiario può scegliere tra due opzioni: 
- una dichiarazione in costi reali (limitate al 50% dei costi diretti per beneficiario): l’intera documentazione necessaria per procedere alla certificazione sarà trasmessa al servizio di controllo ; 
- una dichiarazione sulla base di un tasso forfettario (opzione dei costi semplificati): per il personale il tasso è fissato al 20% dei costi diretti; per le spese d’ufficio e amministrative il tasso è fissato al 15% delle spese di personale. Nessuna documentazione viene richiesta per queste categorie di spesa in fase di certificazione. 

Concretamente, nel capitolo 7 del Formulario di candidatura, se sceglie l’opzione costi semplificati deve specificare, nella colonna “metodo di calcolo”, l’applicazione del tasso forfettario del 20% dei costi diretti per le spese di personale e/o del 15% delle spese di personale per le spese d’ufficio e amministrative. Il metodo di calcolo, per l’opzione tasso forfettario è dato infatti dal tasso previsto dalle norme specifiche del Programma.