Torna alla lista dei progetti finanziati

RISVAL,Rischio Sismico e Vulnerabilità ALpina

Status
in corso
Tematica
PREVENZIONE DEI RISCHI
Data di inizio attività
25/04/2017

Localizzazione
Alpi Marittime, Alta Savoia, Isère, Piemonte, Savoia, Valle d’Aosta

Sommario

Il territorio alpino, caratterizzato da una pericolosità sismica moderata, è interessato da eventi sismici frequenti per lo più di debole intensità. Prepararsi a gestire un evento con conseguenze severe per la popolazione, l’economia e l’ambiente delle vallate Alpine è compito prioritario degli attori che concorrono alla gestione del rischio sismico.

Il progetto, pertanto, prevede di migliorare la conoscenza del rischio, di monitorare e di stimare rapidamente l’intensità degli eventi, nonché di sviluppare strumenti per valutare la vulnerabilità degli edifici.

L’obiettivo principale è quello di coinvolgere le autorità regionali e locali, con il contributo anche di strutture specialistiche nazionali (DPC) nell’applicare strumenti condivisi di gestione del rischio. Parallelamente verrà realizzato l’obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico sulla tematica del rischio sismico, con un occhio di riguardo al coinvolgimento delle scuole.

Il team che lavora all’interno del progetto è composto da enti di ricerca e strutture pubbliche regionali e dipartimentali che si occupano del rischio sismico dell’area transfrontaliera, sia della parte di monitoraggio dell’attività sismica, sia della parte legata alla vulnerabilità degli edifici. Si tratta di personale e tecnici esperti che vantano una grande esperienza nella cooperazione transfrontaliera in quanto già partner di progetti quali CASSAT e RISE (ALCOTRA 2007-2013), dove sono state gettate le basi per creare una rete di tecnici e funzionari per la gestione del rischio sismico nell’area di Cooperazione

Beneficiari


Capofila

REGIONE AUTONOMA VALLE D’AOSTA – Struttura attività geologiche

Altri beneficiari

REGIONE PIEMONTE - Settore sismico
Arpa Piemonte
CNRS Cote d’Azur
Université Joseph Fourier - ISTERRE
BRGM
CEREMA
ENTENTE Valabre

Cifre chiave:

 

Budget totale

Budget FESR

Contropartite

ITALIA

1 148 000, 00

976 225, 00

172 275, 00

FRANCIA

848 015, 39

720 813, 08

127 202, 31

TOTALE

1 996 515, 39€

1 679 038, 08

299 477, 31

Attività, impatto e risultati:

Il progetto contribuisce a migliorare le attuali misure di prevenzione, nonché gli elementi di pianificazione della gestione della crisi, contribuendo all’accrescimento della resilienza del territorio.

Le attività vedono il coinvolgimento delle autorità regionali e locali nello sviluppo di strumenti condivisi, mediante il rafforzamento della rete di tecnici e funzionari, attraverso l’organizzazione di atelier e scambi transfrontalieri mirati.

Inoltre, per accrescere la cultura del rischio sismico non solamente fra le autorità ed il personale tecnico specializzato, ma anche nell’ambito del grande pubblico (professionisti, mondo scolastico), è prevista l’organizzazione di mostre ed esposizioni (Mostra Terremoti d’Italia), nonché percorsi educativi in collaborazione con le scuole dell’area transfrontaliera. Vengono, inoltre, coinvolti tecnici e professionisti dell’area transfrontaliera attraverso percorsi formativi dedicati a ingegneri e geologi.

Infine, metodologie e strumenti innovativi sono testate su aree pilota, mediante il monitoraggio di opere strategiche e l’elaborazione di accorgimenti tecnici per il rinforzo degli edifici. Queste operazioni prevedono il trasferimento del know-how sviluppato dai laboratori accademici e degli sviluppi scaturiti dalle PMI (Piccole e Medie Imprese), che lavorano nel campo della strumentazione per l‘ingegneria civile, verso i responsabili della gestione del territorio

Primo atelier transfrontaliero

Dal 14 al 15 dicembre 2017, si è svolto l'Atelier intitolato "Favorire il confronto delle pratiche, traendo vantaggio dei feedbacks di ognuno" - La crisi sismica d'Italia Centrale del 2016

14Dic2017

Secondo Atelier Transfrontaliero a Nizza

Atelier sugli strumenti di risposta rapida per il supporto alla gestione operativa di eventi sismici dedicata ai gestori del territorio

26Set2018

Esposizione “Terremoti d’Italia” ad Aosta

Dal 12 ottobre fino al 12 novembre 2018, si svolgerà una mostra-esposizione riguardando la conoscenza del rischio sismico in collaborazione con il Dipartimento di Protezione civile nazionale e regionale rivolta, in particolare, alle scuole

12Ott2018