Torna alla lista dei progetti finanziati

PrévRisk HauteMontagne

Status
in corso
Tematica
PREVENZIONE DEI RISCHI
Data di inizio attività
25/02/2016

Localizzazione
Alta Savoia, Savoia, Torino, Valle d’Aosta

Sommario

L'obiettivo è quello di realizzare un ambizioso programma di adozione di misure di adeguamento e di gestione del rischio in alta montagna.

Il progetto si propone innanzitutto di educare coloro che praticano l'alta montagna - turisti e popolazioni locali - alle specificità di quest'ultima, migliorando la loro conoscenza dei pericoli in modo da ridurre i rischi che essi stessi si trovano ad affrontare.

Il progetto propone, in particolare, iniziative ed eventi di comunicazione e di sensibilizzazione, una componente scientifica e azioni esemplari di prevenzione e di formazione.

Beneficiari


Capofila

Fondazione Montagna Sicura

Altri beneficiari

CNRS - EDYTEM
La Chamoniarde, società di prevenzione e soccorso in montagna
Agenzia regionale per la protezione ambientale Piemonte
Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Valle d’Aosta
Comune di Valtournenche

Visita il sito internet

http://www.fondazionemontagnasicura.org

Contatta il responsabile del progetto

Fondazione Montagna Sicura

Cifre chiave

 

Budget totale

Budget FESR

Contropartite pubbliche nazionali

ITALIA

775 021, 43 €

658 768, 43 €

116 253,00 €

FRANCIA

492 400,00 €

418 540,00 €

73 860,00 €

TOTALE

1 267 421,43 €

 1 077 308,43 €

190 113,00 €

 

RISULTATI:

Il risultato principale del progetto è quello di aumentare la resilienza delle comunità e degli enti locali. Ciò si traduce attraverso:

• lo sviluppo di azioni di conoscenza dei rischi emergenti, in particolare in un contesto di cambiamenti climatici in atto, attraverso una rete di dati specifici e scientifici;
• lo sviluppo, l'integrazione e l'aggiornamento di strumenti per rafforzare la cultura del rischio basandosi sulle nuove tecnologie (social network);
• maggiore coinvolgimento dei residenti e dei turisti (escursionisti e scalatori) sui rischi dell'alta montagna, attraverso lo sviluppo di nuove strategie di informazione e comunicazione;
• il proseguimento di azioni per promuovere l'interoperabilità dei dati e la messa a disposizione ai diversi attori ALCOTRA;
• il proseguimento di azioni in favore dell'interoperabilità dei servizi di soccorso in montagna con lo sviluppo della "Triangolari del soccorso alpino" (momento di scambio tra gli operatori del soccorso alpino di Valle d’Aosta, Chamonix e Cantone del Vallese);
• la sperimentazione di modalità di risposta ai rischi specifici dell'alta montagna.