Torna al Piano

Percorsi tra i patrimoni dei castelli

Status
in corso
Tematica
Patrimonio naturale e culturale
Data di inizio attività
12/06/2019

Localizzazione
Alta Savoia, Valle d’Aosta

Sommario

Il progetto “Percorsi tra i patrimoni dei castelli” (P.P.P.C.), si propone la definizione di una strategia di azioni locali e transfrontaliere per la conoscenza, conservazione, gestione e valorizzazione sostenibile di siti di interesse, allo stato non sufficientemente valorizzati o richiedenti interventi di riqualificazione ma ricchi di potenzialità, in termini di offerta turistica, per il territorio e ascrivibili al tema dei “castelli”, come centri di gestione economica oltre che come luoghi di controllo di ponti e vie di comunicazione, e dei “passaggi”, come vie di comunicazioni che collegavano fra loro spazi al di qua e al di là delle Alpi o più semplicemente i “castelli di piano” in basso con le vallate a monte. Ciò avviene anche attraverso studi e ricerche a carattere storico, etnografico e archeologico come momento conoscitivo preliminare di quello che fu il rapporto fra i siti individuati e il loro territorio, quegli stessi siti che, sia al di qua che al di là delle Alpi, sono oggetto di interventi di riqualificazione e accessibilità per una loro valorizzazione e iscrizione all’interno dei circuiti turistici che il progetto si prefigge come risultato.

Beneficiari


Capofila

Regione Autonoma Valle d’Aosta

Altri beneficiari

Département de la Haute-Savoie
Communauté de Communes Pays du Mont-Blanc
La Communauté de communes Faucigny Glières

Contatta il responsabile del progetto

Regione autonoma Valle d’Aosta

Cifre chiave:

 

Budget totale

Budget FESR

Contropartite

ITALIA 1 307 118 1 111 050,30 196 067,70
FRANCIA 1 338 906 1 071 124,80 267 781,20
TOTALE 2 646 024€ 2 182 175,10 463 848,90

Attività, Impatti e Risultati: 

Il progetto, articolato in quattro gruppi di attività, prevede una serie di studi e ricerche a carattere storico, etnografico e archeologico come momento conoscitivo di quello che fu il rapporto fra i siti individuati e il loro territorio, quegli stessi siti che sono oggetto di interventi di riqualificazione e accessibilità per una loro valorizzazione e iscrizione all’interno dei circuiti turistici, che il progetto si prefigge come risultato.

I siti selezionati oggetto di intervento con le risorse Interreg sono per parte valdostana il Castello Sarriod de la Tour di Saint Pierre, un “castello di piano”, che storicamente fu centro di gestione economica del territorio oltre che come luogo di controllo di “passaggi”, ponti e altre vie di comunicazione, il “Ponte Vecchio di Introd” che, in sinergia con gli interventi demandati al Comune di Introd, è parte di un “Circuit Parcours”, volto a collegare fra loro le emergenze storico culturali del paese, e il Bois de Montagnoulaz in località Plan du Bois del Comune di Pré-Saint-Didier, un sito preistorico dell’età del ferro frequentato fin in tarda epoca romana e contiguo al tracciato della Strada romana delle Gallie nel tratto a salire verso il Piccolo San Bernardo che necessita di riqualificazione e di essere conosciuto.

I siti oggetti di intervento per parte savoiarda sono invece il Castello di Bonneville, la Maison Forte de la Frasse, due castelli di piano non dissimili dal Castello Sarriod de la Tour, e il Coteau d’Arve - Terroir d’Ayze, antico contesto vitivinicolo da valorizzare.