Torna alla lista dei progetti finanziati

L’@vventura geologica

Status
in corso
Tematica
Patrimonio naturale e culturale
Data di inizio attività
25/04/2017

Localizzazione
Alpi dell’Alta Provenza, Cuneo

Sommario

Le Alpi costituiscono un patrimonio transfrontaliero comune, dotato di siti geologici eccezionali. Per questa destinazione turistica di grande rilevanza e di tradizione secolare, la sfida della sua attrattività rimane d’attualità, in particolare presso il pubblico giovane.
Il progetto L’@vventura Geologica intende proteggere e promuovere dei beni geomorfologici e paesaggistici di alto valore, rappresentativi della storia delle Alpi sul spazio transfrontaliero.
Grazie ad un approccio di intermediazione originale e attrattiva, la cultura scientifica diventa accessibile. Il pubblico è invitato ad un viaggio nello spazio e nel tempo, attraverso la scoperta esperienziale e rispettosa dei geo-siti prescelti, che stimola l’emozione e l’immaginario.
Si tratta di modernizzare e rinnovare il turismo geologico attraverso l’uso di strumenti digitali e ludici. I siti identificati sono messi in rete integrando le altre risorse del patrimonio culturale del territorio transfrontaliero.  

Beneficiari


Capofila

Conseil départemental Région Provence Alpes Côte d’Azur

Altri beneficiari

Unione dei Communi del Fossanese
Commune de Frabosa Soprana
Commune de Cherasco
Provence Alpes Agglomération
Commune de les Mées
Fondazione Casa di studio Federico Sacco

Contatta il responsabile del progetto

Conseil départemental

Cifre chiave :

 

Budget totale

Budget FESR

Contrepartite

ITALIA

841 500

715 275

126 225

FRANCIA

1 490 046,60

1 266 539,61

223 506

TOTALE

2 331 546,60 €

1 981 814,61

349 731

ATTIVITÀ E RISULTATI :

Il progetto L’@vventura Geologica intende potenziare l’attrattività del territorio transfrontaliero con il rafforzamento della visibilità, della frequentazione e della condivisione della conoscenza dei siti geologici e dei paesaggi eccezionali di questo territorio.
A tale fine, il progetto persegue due obiettivi:

  1. Stimolare la voglia di scoprire le ricchezze naturali e geologiche del territorio transfrontaliero e sensibilizzare alle scienze naturali attraverso: 

  • Il collegamento dei siti tramite la ristrutturazione e la promozione dei sei siti geologici più importanti dello spazio transfrontaliero, allo scopo di valorizzare questi luoghi emblematici del paesaggio con percorsi ludici e didattici e la divulgazione della storia geologica delle Alpi (mostre bilingue e itineranti, sito web dedicato ecc.).
  • La formalizzazione e condivisione delle conoscenze scientifiche che si concretizza con la costituzione di un Comitato scientifico transfrontaliero portatore di un valore aggiunto, organo di confronto del sapere scientifico e di validazione dei contenuti pedagogici.
  1. Favorire la frequentazione turistica dello spazio transfrontaliero, sviluppando il turismo esperienziale e ludico attraverso:

L’implementazione degli strumenti digitali e ludici di scoperta per un’avventura immaginaria e emozionante. Tra questi strumenti sono proposti:

  • L’E-tineranza virtuale e fisica nel territorio con 26 “percorsi” digitali, di realtà virtuale, alternativa con foto panoramiche a 360° e video registrati con droni.
  • Degli itinerari turistici corredati da attività propizie all’interazione come le cacce al tesoro classiche o quelle che usano la tecnologia GPS (geocaching).

Lo sviluppo della strategia di marketing territoriale transfrontaliero con:

  • La concezione di brochures, cartografie, documenti che presentano le diverse attività del progetto
  • L’organizzazione di cinque “educ’tour” che permettono ai professionisti del turismo di conoscere i siti riorganizzati.
  • L’elaborazione di un piano di comunicazione complessivo presso i media locali e internazionali.