Torna al Piano

CLIP CIRCUITO

Status
in corso
Tematica
Innovazione applicata
Data di inizio attività
03/10/2018

Localizzazione
Liguria, Piemonte, Savoia, Sud Provenza-Alpi-Costa Azzurra, Torino, Valle d’Aosta

Sommario

Il dialogo tra il sistema imprenditoriale ed il mondo della ricerca non è mai stato semplice. Ancor di più queste difficoltà si riscontrano tra sistemi ed attori di altre regioni e di Paesi diversi.

Il Progetto Circuito intende superare queste difficoltà lavorando ad una strategia transfrontaliera dell’innovazione condivisa tra Regioni e strutture di supporto alla ricerca e all’imprenditoria.

A tal fine Circuito prevede di:

  • Ridurre gli ostacoli alla cooperazione transfrontaliera da parte degli attori dell’innovazione pubblici e privati, attraverso la definizione di Linee guida per la sperimentazione di servizi innovativi e per la definizione del Piano Strategico Transfrontaliero a supporto dell’innovazione nelle imprese
  • Ridurre il divario tra ricerca e imprese attraverso la sperimentazione di servizi innovativi che si pensa possano innalzare la capacità di produrre innovazione da parte delle imprese e degli altri attori pubblici e privati coinvolti. Si lavora per:
  1. Rafforzare i progetti collaborativi e l’incontro della domanda/offerta di innovazione attorno ai cosiddetti “Tiers Lieux/Spazi di Lavoro Creativi”;
  2. Supportare la capacità delle PMI di lavorare in rete e di entrare in contatto con altri attori della ricerca e dell’innovazione a livello transfrontaliero;
  3. Accompagnare lo sviluppo delle metodologie di economia circolare nel sistema economico transfrontaliero, con un progetto pilota in alcune zone test.
  • Sviluppare una programmazione futura transfrontaliera dell’innovazione applicata alle imprese.

Beneficiari


Capofila

Regione Liguria

Altri beneficiari

Regione Autonoma Valle d’Aosta
REGIONE PIEMONTE
Région Sud Provence-Alpes Côte d’Azur
CCI Savoie
Métropole Nice Cote d’Azur
PROVENCE ALPES AGGLOMERATION
Università degli Studi di Genova
Università degli Studi di Torino

Contatta il responsabile del progetto

Regione Liguria

Cifre chiave:

 

Budget totale

Budget FESR

Contropartite

ITALIA 1 754 997,50 1 491 747,87 263 249,63
FRANCIA 1 120 002,50 952 002,13 168 000,37
TOTALE 2 875 000€ 2 443 750 431 250

Attività, Impatti e Risultati:

Il Progetto prevede una serie di attività dinamiche che coinvolgano attivamente gli attori pubblici e privati dell’innovazione: imprese, centri di ricerca, pubblica amministrazione, poli di innovazione...

Nell’attuazione del progetto, le Camere di Commercio delle cinque regioni (Camera di Commercio di Genova, Camera di Commercio Riviere di Liguria, Unioncamere Piemonte, Camera Valdostana, CCI Savoie, CCIR Région Sud/PACA) sono parte attiva nel coinvolgere le imprese e definire i servizi più idonei alle loro esigenze.

Dopo una prima fase di analisi delle problematiche puntuali riscontrate nella collaborazione a livello transfrontaliera in tema di innovazione, i partner di progetto si impegnano nella sperimentazione di servizi ad alto valore aggiunto in grado di innalzare la capacità delle imprese di dialogare con i soggetti pubblici e privati per incrementare il livello di produzione di innovazione nello spazio transfrontaliero.

Questi servizi puntano a:

  1. Rafforzare la conoscenza dei “Tiers Lieux/Spazi di Lavoro Creativo” e a sviluppare sedi sia fisiche che virtuali di incontro tra domanda ed offerta di ricerca/innovazione a livello transfrontaliero: si tratta di agevolare gli spazi in cui far confluire le idee innovative dei diversi attori, per fare nascere nuove opportunità di business e di progettazione pubblico-privata;
  2. Strutturare percorsi di accompagnamento delle imprese della zona frontaliera a saper gestire i processi di innovazione e a sapersi rapportare con attori diversi dell’ecosistema transfrontaliero dell’innovazione che si vuole creare. In questo ambito sono previste sia azioni di formazione che eventi di networking transfrontaliero;
  3. Sensibilizzare le imprese ad adottare i principi dell’economia circolare quale fattore competitivo e motore di sostenibilità.

Questi servizi sono gestiti tramite una piattaforma digitale che consente una maggiore facilità di fruizione e di scambio di informazione tra i partecipanti.Questi servizi sono oggetto di sperimentazione nelle cinque regioni coinvolte procedendo ad una valutazione delle performance registrate.

Da qui le Regioni si sono date lo scopo di definire un Piano transfrontaliero a supporto dell’innovazione.