Chi ha diritto all’abilitazione su Synergie CTE e quali regole bisogna rispettare?

Le procedure di gestione degli account e dei contatti su SYNERGIE CTE rispondono ad una necessità di sicurezza e di confidenzialità.

Un’abilitazione è un diritto di accesso che viene accordato ad un utente all’interno del sistema informatico. Le abilitazioni permettono dunque di garantire la confidenzialità all’interno di SYNERGIE CTE.

Le abilitazioni dei vari utenti vengono attribuite in base alla funzione, alla responsabilità e all’utilizzo stabilito dal progetto. Ogni utente ha accesso ad un certo numero di funzioni e di dati in base al proprio profilo.

Qualunque richiesta di modifica delle abilitazioni deve essere effettuata dal coordinatore del progetto del capofila, identificato al momento della presentazione del progetto ed inserito all’interno del formulario di candidatura. Essa deve inoltre essere formalizzata con una richiesta ufficiale inviata tramite posta elettronica o posta cartacea al Segretariato Congiunto.

In caso di forza maggiore (dimissioni, cambiamento delle funzioni dell’utente, ecc.), il responsabile gerarchico all’interno dell’Ente può effettuare una nuova richiesta di abilitazione, trasmettendo i dati del nuovo utente da abilitare. Anche in questo caso, la richiesta deve essere formalizzata attraverso una comunicazione ufficiale inviata tramite posta elettronica o posta cartacea al Segretariato Congiunto. 

I due soli profili SYNERGIE CTE che ciascun partner può attivare e che hanno accesso alle informazioni riguardanti il progetto sono quello del coordinatore del progetto e quello del responsabile finanziario. Si ricorda che sia il capofila sia i partner possono avere un solo coordinatore del progetto ed un solo responsabile finanziario, designati nel formulario di candidatura inviato al momento della presentazione del progetto.