PARTE #COM .VISO

pubblicato 04.07.2017

L’animazione sociale come strumento di aggregazione

Il 29 maggio, a partire dalle 9.30 presso il Complesso Monumentale di San Giovanni a Saluzzo, #COM.VISO si presenta al pubblico. Approvato nell’ambito del secondo bando del programma ALCOTRA V-A 2014-2020 Francia - Italia, il progetto si inserisce nell’Asse IV, Inclusione sociale e cittadinanza europea, e si propone in particolare di combattere lo spopolamento delle aree montane isolate tramite un aggiornamento dei servizi sociali e sanitari, per un budget totale di 1.991.080,21 €.

Per fare questo, il capofila Consorzio Monviso Solidale (insieme al partner italiano Fondazione Amleto Bertoni e ai francesi Association culturelle sociale et sportive du Queyras e Maison des Jeunes et de la Culture du Briançonnais) ha individuato nell’animazione sociale lo strumento più opportuno, con un approccio che coinvolga integralmente le comunità e che le spinga a valorizzarsi utilizzando risorse proprie.

L’animatore sociale fornisce strumenti per motivare giovani e adulti in difficoltà (con un’attenzione particolare riservata agli anziani) al miglioramento delle proprie condizioni di vita; inoltre, media le relazioni tra comunità e decisori e favorisce l’apprendimento all’interno delle comunità con processi di community learning.

La figura dell’animatore sociale non è ancora molto diffusa ed il suo ruolo nel contesto transfrontaliero richiede delle competenze specifiche che possono essere mobilitate pienamente solo in un partenariato tra Italia e Francia. I diversi profili dei partner, in questo senso, si integrano perfettamente in uno scambio complementare di competenze e professionalità. 

Dopo i saluti e gli interventi delle Autorità, sono state condivise esperienze e proposte di animazione sociale con i giovani e gli anziani, e la giornata si è conclusa con un momento conviviale tra i partecipanti.

SCARICA QUI: