MisMi: una buona pratica citata dalla Commissione europea

pubblicato 21.04.2020

Oltre 140 mila euro del progetto per misure di sostegno all’emergenza covid-19

MisMi è un progetto finanziato nell'ambito del secondo bando del programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia ALCOTRA 2014-2020 e che ha sviluppato un modello sanitario integrato per una montagna inclusiva. Il progetto è stato in grado di reagire alla situazione e fornire risposte importanti adatte alle attuali condizioni sfavorevoli.

Lo stato di emergenza legato a COVID-19 causa, oltre ai problemi noti legati alla gestione sanitaria, anche un inasprimento delle situazioni di disagio sociale soprattutto tra le fasce più deboli, come gli anziani che si trovano in una nuova condizione di solitudine.

Il progetto MisMi ha sperimentato sui territori della Valle d'Aosta e della Tarantaise, un modello di medicina proattiva, che integra servizi sanitari e sociali, vicino ai bisogni della persona e del suo contesto abitativo.

Con la sospensione delle chiusure dei progetti, misura introdotta dal Programma per rispondere alla situazione contingente, i partner valdostani e l’Azienda USL Valle d’Aosta, capofila del progetto, si sono immediatamente attivati per garantire la prosecuzione delle attività del progetto.

Le misure messe in campo riguardano il lavoro a tempo pieno di due infermieri che sosterranno i servizi sul territorio, non solo in ospedale.

Inoltre, è stata avviata da parte dell’USL la telemedicina per l’assistenza domiciliare ai pazienti. Grazie al progetto MisMi sarà possibile finanziare una parte di quest'attività per l’acquisto di attrezzature che consentiranno l’assistenza ai pazienti cronici, più che mai isolati e fragili, in termini di diagnosi, cura e follow-up.

Questo è il primo caso concreto in cui il Programma è riuscito a riorientare i fondi europei per rispondere al bisogno sociosanitario urgente sul territorio in cui opera.

Un’iniziativa che è stata valorizzata dalla Commissione a Bruxelles. Un articolo è stato pubblicato sul sito della Commissione europea in qualità di pratica esemplare e ha meritato numerosi tweet autorevoli da Elisa Ferreira, la Commissaria europea per la coesione e le riforme, al Comitato delle regioni.

Vi si legge: «MisMi è un progetto Interreg Italia-Francia ALCOTRA, finanziato dalla politica di coesione dell’UE, che sostiene le persone che vivono in aree montane, rurali e popolate in modo disperso tra la regione Valle d’Aosta (in Italia) e la Tarentaise (in Francia). Questo progetto è ancora più prezioso nell’attuale contesto di diffusione di COVID-19, in quanto i cittadini possono beneficiare della telemedicina e di due infermiere, che aiutano sul campo, negli ospedali e nell’assistenza domiciliare».

Per saperne di più sul progetto MisMi