in che modo il programma, attraverso i progetti approvati, ha contribuito a raggiungere i propri obiettivi e priorità?

pubblicato 19.12.2019

Valutazioni tematiche d’impatto in corso fino al 2020

L’Europa ha posto al centro della nuova generazione dei programmi europei una forte esigenza in materia di valutazione. Ciascun programma di cooperazione territoriale deve essere accompagnato da un "piano di valutazione" che definisce le differenti valutazioni previste per il periodo 2014-2020. Il piano di valutazione soddisfa diversi obiettivi volti a migliorare l'efficacia e la pertinenza del programma per tutta la sua durata.

La valutazione rappresenta, quindi, la chiave per valutare l’efficacia, l’efficienza e l’impatto, al fine di comprendere in che modo il Programma, attraverso i progetti approvati, ha contribuito a raggiungere i propri obiettivi e priorità.

Le valutazioni d’impatto rappresentano un obbligo definito dai regolamenti comunitari: la Commissione europea, in una logica di risultato, desidera approfondire gli effetti sul lungo periodo della politica di coesione. 

Le valutazioni tematiche d’impatto hanno l’obiettivo di valutare i primi effetti reali dei progetti finanziati e il contributo degli aiuti previsti dal Fondo di sviluppo Regionale (FESR). Tali valutazioni informano sui meccanismi che hanno avuto un impatto a favore o meno dei risultati attesi, e sugli effetti previsti e non previsti dei progetti realizzati.

Affinché siano utili e di qualità, le valutazioni si concentrano su dei temi e degli argomenti precisi, con una logica che rispetta le previsioni sui cambiamenti attesi nel corso della preparazione del Programma di cooperazione (PC). Inoltre, le conclusioni delle valutazioni sono operative al fine di mettere in atto le risorse necessarie al raggiungimento degli obiettivi preposti.

In quest’ottica, il Programma ALCOTRA 2014-2020 realizzerà quattro valutazioni tematiche d’impatto, una per ciascun Asse prioritario:

 

Per il Programma ALCOTRA 2014-2020 lo studio si compone di diverse fasi, nel corso delle quali i capifila dei progetti potrebbero essere sollecitati al fine di partecipare all’analisi collettiva dell’impatto del Programma:

  • Fase 1: Analisi del contesto
  • Fase 2: Analisi della logica di intervento
  • Fase 3: Elaborazione di una lista di impatti potenziali
  • Fase 4: Raccolta dati dei progetti per quantificare l’impatto
  • Fase 5: Analisi degli impatti e del contributo del programma ai cambiamenti attesi

I lavori sulle valutazioni di impatto sono iniziati ad ottobre 2019 e continueranno fino a novembre 2020.