6 luglio, Prende avvio il progetto CClimaTT

pubblicato 18.07.2017

Agire contro il cambiamento climatico nei territori transfrontalieri

Il 6 luglio è ufficialmente iniziato il progetto CClimaTT (Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero) con una riunione tra i partner presso la Casa del Fiume di Cuneo, centro di educazione ambientale del Parco fluviale Gesso e Stura, capofila del progetto. Gli altri partner italiani coinvolti sono l’Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Marittime, la Regione Piemonte e l’Unione di Comuni delle Colline di Langa e Barolo, mentre dal lato francese collaborano il Parco nazionale del Mercantour e il Parco nazionale degli Ecrins.

CClimaTT si propone di aumentare e diffondere le conoscenze sugli effetti dei cambiamenti climatici su una vasta porzione di territorio transfrontaliero, che va dai circhi glaciali delle vette alpine fino alle colline delle Langhe, cercando in primo luogo di sensibilizzare e coinvolgere la popolazione locale. Le Alpi sono infatti una delle aree che subiscono in maniera più intensa gli effetti del cambiamento climatico e dove si consuma di più in termini di energia; il progetto punta alla creazione di una serie di comportamenti virtuosi che possano contrastare gli effetti del cambiamento climatico sul territorio transfrontaliero.

Il progetto si articola in tre ambiti d'azione: conoscenza, con la realizzazione di studi e ricerche riguardanti, in particolare, le conseguenze del cambiamento climatico sulle specie animali e sulle culture agricole; comunicazione, per diffondere le informazioni così raccolte al più vasto pubblico; cittadinanza attiva, coinvolgendo direttamente gli abitanti dei territori transfrontalieri, nella convinzione che anche le piccole comunità locali possano avere un’influenza positiva e non marginale nel contrastare l’avanzata di questi processi globali.

Il progetto, approvato nel secondo bando del Programma Europeo di cooperazione transfrontaliera Interreg V Francia-Italia (ALCOTRA), si allinea all’Asse II, Ambiente sicuro, ha una durata di tre anni ed un budget totale di 2.437.917,00 €.

scarica qui il comunicato stampa